Puntate

24/4/20 – La triste Giornata della Terra; i dieci anni di Liberazioni; il cibo della Liberazione

Puntata numero 534 di venerdì 24 aprile 2020 (conduce Lorenzo Guadagnucci):

  • la cinquantesima Giornata mondiale della Terra è caduta quest’anno in un momento drammatico, con l’emergenza coronavirus che ha ucciso migliaia di persone e una crisi climatica conclamata. Nel 1970 cominciò a diffondersi sul pianeta una coscienza ecologista, che non ha però corretto il modello di sviluppo distruttivo; ora è necessario capire l’origine del nuovo grido di dolore che arriva dalla Terra, per esempio leggendo “Spillover” di David Quammen;
  • la “rivista di critica antispecista” Liberazionicompie dieci anni e festeggia con un numero speciale, il 40°: quaranta interventi che fanno il punto sulla cultura antispecista contemporanea. Francesca De Matteis ha intervistato Massimo Filippi, pensatore antispecista, fra i fondatori di Liberazioni;
  • per la festa di Liberazione, a 75 anni dal 25 aprile 1945, Gabriele Palloni ha pensato una ricetta speciale, resistente e tricolore.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close