Il pasto gentile

24/1/20 – Radicchio rosso in crosta con semi

Ultimamente abbiamo organizzato una bella serata dedicata ai piccioni. Il menù a tema preparato per la serata era ispirato alle città con famose piazze popolate da queste dolci e speso bistrattate creature. Oggi vi racconto il piatto dedicato a Piazza San Marco a Venezia.

Radicchio rosso in crosta con semi

Ingredienti per 4 persone:

400 gr di farina di frumento

200 gr di semola di grano duro

12 gr di lievito di birra

½ cucchiaino di zucchero di canna

300 ml di acqua tiepida

2 cespi di radicchio rosso

2 cipolle

Olio extravergine di oliva

20 gr di farina di riso

100 ml di latte vegetale

1 cucchiaio di lievito alimentare a scaglie

Sale e pepe

1 cucchiaio di semi di girasole

Curcuma in polvere

————————-

Fate sciogliere il lievito di birra nell’acqua tiepida, aggiungete lo zucchero e lasciate riposare 5 minuti. Unite i due tipi di farina, quindi impastate con il lievito, aggiungete del sale e un cucchiaio di olio extravergine, formate una palla e lasciate riposare per un’ora coprendo con un panno umido in un luogo caldo e asciutto.

Nel frattempo sbucciate le cipolle e affettatele finemente. Fatele scottare in poca acqua e quando questa sarà evaporata, aggiungete due cucchiai di olio evo e fate soffriggere per pochi minuti. Unite il radicchio rosso che avrete lavato, asciugato e tagliato a strisce. Fate cuocere fino a quando tutta la sua acqua si sarà ritirata. A questo punto aggiungete la farina di riso ed il latte vegetale. Aggiustate di sale e pepe, unite anche il lievito alimentare a scaglie e lasciate intiepidire.

Lavorate nuovamente la pasta lievitata e dividetela, formando due palline che lascerete lievitare ancora per altri 30 minuti.

Trascorso il tempo necessario, stendete la pasta e formate due dischi. Coprite una teglia da forno con uno strato di pasta, farcite col radicchio rosso, bagnate con poca acqua i bordi e chiudete con il secondo strato di pasta. Premete sui bordi per sigillare la focaccia, quindi spennellate la superficie con della curcuma in polvere sciolta in poca acqua e una goccia di olio. Decorate con i semi di girasole e fate cuocere a forno ventilato per 40 minuti a 180°.

Lasciate riposare prima di servire.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close