Il pasto gentile

25/18/19 – Mach, zuppa di castagne e riso

Riporto la definizione presa da Wikipedia di “premio Nobel”

Il Premio Nobel è un’onorificenza di valore mondiale attribuita annualmente a persone viventi che si sono distinte nei diversi campi dello scibile, apportando «i maggiori benefici all’umanità» per le loro ricerche, scoperte e invenzioni, per l’opera letteraria, per l’impegno in favore della pace mondiale.”

Quindi, partendo da questo punto di vista, si potrebbe affermare che una qualsiasi ricetta cruelty free possiede le caratteristiche per concorrere al premio. Ma dovendone scegliere una, questa settimana vi racconterò una ricetta tipica del Varesotto, terra di origine del nobel Dario Fo.

Mach, zuppa di castagne e riso

Ingredienti per 4 persone:

120 gr. di castagne fresche o secche

120 gr. di riso arborio

1 lt di latte di mandorle (o latte vegetale di altro tipo)

2 cucchiai di malto di orzo o sciroppo di agave

un pizzico di sale

———————————-

Se utilizzate castagne secche, lasciatele in ammollo in abbondante acqua a temperatura ambiente almeno 12 ore. Trascorso il tempo necessario, pulitele da ogni eventuale residuo di pellicina e fatele lessarle con acqua leggermente salata. Se utilizzate castagne fresche sarà sufficiente una mezz’ora, altrimenti una cinquantina di minuti.

Quando saranno cotte, scolatele e schiacciatele con una forchetta, in maniera grossolana.

A parte fate bollire il latte di mandorle, aggiungete il riso, e castagne schiacciate e il malto di orzo e fate cuocere a fiamma bassa per 20 minuti.

Servite caldo e se si gradisce con una spolverata di cannella.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close