Il pasto gentile

16/3/19 – Risotto in crema di nocciole e rosa canina

Reduce dall’ultimo evento organizzato a Firenze dalla redazione di Restiamo Animali, vi propongo uno dei piatti che ha riscosso maggior successo. Un risotto che vede fra i suoi ingredienti le bacche di rosa canina, un regalo del bosco che darà una nota acida, quasi agrumata ad un risotto molto originale.

Risotto in crema di nocciole e rosa canina con gocce di miele vegan e stagionato vegetale

Ingredienti per 4 persone:

320 gr di Riso Carnaroli

10 bacche di rosa canina

Brodo vegetale

50 gr di nocciole tostate

3 scalogni o cipolle bionde

1 spicchio di aglio

Prezzemolo

100 gr di pomodori secchi

400 gr di passata di pomodoro

½ bicchiere di vino bianco

Olio extravergine

Sale e pepe

Mezzo bicchiere di latte di soia

Formaggio vegetale tipo stagionato

Un cucchiaio di sciroppo di riso o di agave

————————

Fate reidratare i pomodori secchi in un bicchiere di brodo vegetale caldo. 

Sbucciate due scalogni e affettateli. Fate scottare con poca acqua e quando questa sarà evaporata, aggiungete due cucchiai di olio extravergine e fate rosolare per qualche minuto. 

Scolate i pomodori secchi, conservando il brodo vegetale. Unite i pomodori allo scalogno, fate rosolare qualche minuto quindi aggiungete la passata di pomodoro ed il bicchiere di brodo, aggiustate di sale e pepe e lasciate ritirare fino ad ottenere una salsa molto densa.

A parte fate bollire le bacche di rosa canina in mezzo litro di acqua fino a quando si saranno ben ammorbidite. Scolatele (conservando la tisana) e passatele con un passaverdure e successivamente ad un colino a trama fitta per togliere tutti i semi.

Unite il passato di rosa canina alla salsa di pomodoro concentrata, aggiungete le nocciole tostate e con un frullatore ad immersione riducete il tutto a crema.

A parte tritate l’altro scalogno, fatelo scottare con poca acqua e quando questa sarà evaporata, aggiungete due cucchiai di olio extravergine e fate rosolare per qualche minuto.

Unite il riso e lasciate tostare, quindi bagnate col vino bianco, lasciate sfumare quindi portate a cottura con la tisana di rosa canina e se necessario del brodo vegetale. A fine cottura unite la crema e mantecate con il latte di soia emulsionato con due cucchiai di olio extravergine.

Servite  con del prezzemolo tritato finemente, qualche scaglia di stagionato vegetale e poche gocce di sciroppo di riso.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close