Il pasto gentile

11/5/19 – Bocconcini di zucchine all’erba gatta

A proposito di gatti, lo sapevate che l’erba gatta non è solamente quella filiforme consumata da molti felini. Esiste un’altra varietà di erba gatta, che cresce spontaneamente, con foglie e aroma che ricordano quelle della menta. Ecco allora la ricetta di questa settimana che vede impiegata le foglie di questa pianta aromatica.

Bocconcini di zucchine all’erba gatta

ingredienti per 4 persone:

4 zucchine

100 gr di ricotta vegetale (soia o mandorle) oppure tofu

1 spicchio di aglio

Erba Gatta

Pangrattato

Olio extravergine di oliva

Sale e pepe

Tagliate le zucchine orizzontalmente, ottenendo dei cilindri di 4 o 5 centimetri di altezza.

———————————-

Con un svuota zucchine (o con un cucchiaino) togliete delicatamente la parte interna che triterete al coltello assieme all’aglio e all’erba gatta. Unite la ricotta vegetale, oppure, se utilizzate il tofu, fatelo bollire per 5 minuti in acqua salata, quindi scolatelo e tritate.

Aggiustate di sale e pepe, aggiungete un cucchiaio di olio extravergine ed un cucchiaio di pangrattato. Salate leggermente l’interno dei cilindri di zucchina e riempiteli con la farcia ottenuta. Sistemate i bocconcini in una teglia con carta forno, passate un filo di olio e un pizzico di pangrattato sopra ad ogni zucchina.

Fate cuocere in forno a 180° per una ventina di minuti, quindi servite decorando con una fogliolina di erba gatta.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri