Il pasto gentile

11/3/17 – Delizia al limone

Qual è a prima cosa che faccio quando entro in cucina? Lavarmi le mani? No, quello lo faccio prima di entrarci. Assicurarmi che tutti gli ingredienti necessari siano al loro posto? No, acqua, acqua. Controllare che per una qualsiasi congiunzione astrale mi abbiano staccato il gas? Siete ancora lontani…la prima cosa da fare prima di iniziare a preparare qualsiasi ricetta è avere la certezza che ci sia un qualsiasi strumento tecnologico in grado di diffondere musica. Nessuna ricetta potrà mai riuscire bene se non accompagnata dalle note della vostra playlist preferita. E dal canto suo, la musica ha spesso omaggiato la cucina e i suoi ingredienti con mille canzoni: dalla Pappa col Pomodoro di una giovanissima Rita Pavone, alle bontà elencate come uno sciogli lingua da Mina, ma anche gli eterni campi di fragole dei Beatles o la smarrimento dei Clash nel supermercato.

Ma la ricetta che vi racconto oggi è dedicata a due grandi, istrionici, folli, irriverenti, ma soprattutto geniali artisti italiani: Gaber e Jannacci e mi permetto di omaggiare la loro “fetta di limone” con la ricetta della mia

Delizia al Limone”.

Ingredienti per una tortiera da 26 cm di diametro:

Per la pasta

250 gr. di farina 00

20 gr. di farina di riso

130 gr. Margarina

100 gr. zucchero di canna

Un cucchiaio di succo di limone

Un pizzico di sale

Vaniglia

Un pizzico di lievito per dolci

Un pizzico di curcuma in polvere

Per la crema:

400 ml di latte di soia

100 ml di panna vegetale

vaniglia

100 gr. di zucchero

30 gr. di amido di mais

una scorza di limone

un pizzico di sale

Per la gelatina:

Il succo di un limone

20 gr. di amido di mais

Un cucchiaio di zucchero

Un pizzico di curcuma in polvere

——————————————–

Preparate la pasta per la base del dolce, mescolando in una terrina tutti gli ingredienti cercando di lavorare il meno possibile con le mani. Stendete l’impasto su un foglio di carta forno, a mezzo centimetro di altezza e mettetelo nel fondo di uno stampo a cerniera. Fate riposare in freezer per almeno 30 minuti. Togliete dal freezer e cuocete in forno a 160° per 20’.

A parte preparate la crema, mettete il latte di soia in un tegame, assieme alla panna, l’amido di mais, lo zucchero, la scorza intera di limone, un pizzico di sale e la vaniglia.

Portate ad ebollizione a fuoco lento, mescolando con una frusta. Quando inizierà a sobbollire e addensarsi togliete dal fuoco, levate la scorza di limone e versate sopra alla base di biscotto e lasciate raffreddare almeno per 30 minuti, fino a quando sarà ben densa e compatta.

A questo punto preparate la gelatina al limone.

Unite il succo di limone all’amido di mais, lo zucchero e un pizzico di curcuma in polvereportate ad ebollizione a fuoco lento, mescolando con una frusta. Quando inizierà a sobbollire e addensarsi togliete dal fuoco e versate sopra alla crema. Lasciate raffreddare nuovamente e servite decorando con… una fetta di limone!

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

PD = Proteine Disumane

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close