Comunicati

VIDEO Con Maraini, Panariello, Battiato, Tamaro, Vichi, Giorello, Veronesi fermiamo la legge toscana “ammazzacinghiali” / Scrivi al presidente Rossi

SCRIVI AL PRESIDENTE ENRICO ROSSI

MAIL

enrico.rossi@regione.toscana.it

Gentile presidente Rossi,
mi associo all’appello firmato da tanti intellettuali, scrittori e naturalisti per fermare la legge Remaschi. Le chiedo di sospendere l’iter della legge e di impostare la discussione su basi nuove, cercando soluzioni non cruente, che sono più civili, più durature, più rispettose della dignità degli esseri viventi.

TWITTER

@rossipresidente
Sospenda la legge Remaschi, la Regione Toscana cerchi soluzioni civili e non cruente #toscanarossadisangue #cinghiali

——————————

Pisa giornoLa legge regionale Remaschi prevede un piano straordinario di abbattimento di ungulati per i prossimi tre anni, una carneficina senza precedenti: si potrà cacciare tutto l’anno, anche in zone protette, e sarà creata una filiera alimentare della carne selvatica. Il territorio toscano rischia di essere trasformato in un campo di battaglia.

Un gruppo di intellettuali, scrittori, naturalisti ha rivolto un appello – QUI TESTO E LISTA DEI FIRMATARI  – al presidente della Regione, Enrico Rossi, affinché fermi la legge e impedisca un massacro inutile e che urta contro i più elementari sentimenti di umanità e di empatia per gli animali.

La strage sarebbe anche inutile, perché le popolazioni di cinghiali, a fronte di uno stress fortissimo, tendono a riformarsi rapidamente, aumentando i tassi riproduttivi e gli spostamenti. E’ possibile intervenire in un altro modo, con soluzioni non cruente e durature, come dimostrato da varie esperienze in Italia e all’estero e dalla letteratura scientifica.

 

La campagna #salviamoiselvatici propone questo percorso:

  • 1) censimento indipendente degli ungulati;
  • 2) verifica di un’eventuale sovrappopolazione zona per zona;
  • 3) interventi diretti di protezione delle colture (barriere fisiche e olfattive e altre misure simili), con risarcimenti effettivi per i danni comunque riportati;
  • 4) interventi diretti per prevenire incidenti stradali (passaggi protetti, protezioni, avvisi specifici);
  • 5) se necessario, utilizzo delle più moderne tecniche di immunocontraccezione, che vengono utilizzate con successo in USA e UK, per ridurre il tasso di riproduzione degli ungulati.

——————
Molti attivisti si sono mobilitati in tutta la regione contro la legge, con un flash mob e l’esibizione di uno striscione nei centri storici e accanto ai monumenti più significativi della Toscana. Il territorio è un bene comune, gli animali selvatici sono individui degni di rispetto.

  • IL FLASH MOB / foto e video
  • CARTOLINE da Firenze, Viareggio, Lucca, Pisa, Livorno, Pistoia, Prato, Arezzo, Siena
  • LA VEGLIA FUNEBRE AL MONUMENTO DEL PORCELLINO
  • LE PAROLE DI SCRITTORI, INTELLETTUALI, NATURALISTI
  • LE PAROLE DI DACIA MARAINI / video
  • L’ADESIONE DI GIULIO GIORELLO
  • LA LETTERA DI LUIGI LOMBARDI VALLAURI AL PRESIDENTE ROSSI
  • LA RELAZIONE DELL’ASSOCIAZIONE “GABBIE VUOTE”
  • UN ARTICOLO DI LORENZO GUADAGNUCCI (“La guerra ai selvatici di una società malata”

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close