Il pasto gentile

31/10/15 – La cucina vegan / I fondamentali (1)

PODCAST

I Fondamentali_1

Dopo aver parlato delle basi della cucina vegan, iniziamo un breve ciclo di ciò che definirei i “fondamentali”, cioè alcuni consigli sugli ingredienti che non possono mancare nella vostra dispensa e gli strumenti da tenere sempre a portata di mano.

Fondamentali_1 (1)Iniziamo dagli ingredienti.

Sicuramente i legumi: ceci, fagioli, azuki, cicerchia vanno bene tutti ma non dimenticate una piccola scorta di lenticchie, perché non necessitano di ammollo e cuociono velocemente, specialmente quelle rosse e potrebbero tornare utili per un veloce piatto proteico o una bella zuppa.

Altro “must” è la farina di ceci, elemento versatile, nutriente e gustoso. Ovviamente indispensabile per una farfrittata, ma anche per delle crepes, rassodare una salsa e chi più ne ha più ne metta.

Anche i cereali si possono conservare a lungo e anch’essi utili sia come primo piatto o in sostituzione del pane, ma anche per rafforzare una base per polpette.

Inoltre, le farine di cereali e semi si possono rivelare un’ottima alternativa per secondi piatti veloci, ad esempio ricavando dei pancakes salati da tagliare a strisce e condire con una salsa di verdure.

Infine, concludo questa prima parte di consigli, con una dispensa piena zeppa di spezie: su tutte la curcuma sia per le sue proprietà che per la nota di colore che riesce a dare a molti piatti, senza alterarne troppo il sapore.

Ma non mi farei mancare niente, dal ginger al cumino, coriandolo, noce moscata, cannella, semi di finocchio, paprika e peperoncini vari, fieno greco, aglio e cipolla in polvere, ma anche spezie ed erbe nostrali come salvia, rosmarino, basilico, timo, ginepro, aneto.

Con queste ultime ad esempio, si può preparare un pesto originale e molto delicato. Sono sufficienti piccole quantità di ogni erbetta, una manciata di semi di girasole, uno spicchio di aglio e frullare il tutto con dell’olio evo.

In commercio si trovano mix di spezie già pronti, i cosiddetti curry, che sarebbe più corretto chiamare masala, ma vi e prepararli da soli.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close