Senza categoria

5/6/20 – Crema di germogli di carota

Si parla di sperimentazione? Allora rimanendo in tema, vi propongo una ricetta che parte dalla sperimentazione vegetale. Una crema (o pesto) realizzata dai ciuffetti verdi fatti germogliare dagli scarti delle carote.

Crema di germogli di carota

Ingredienti per 4 persone

6 carote
1/2 spicchio di aglio
Olio extravergine di oliva
1 cucchiaio di semi di girasole
100 ml di latte di soia
1 cucchiaio di succo di limone
Sale e pepe

Tagliate la parte superiore delle carote lasciando circa un centimetro o due della verdura e conservate il resto per altre ricette.
Mettete in un contenitore i pezzetti delle carote e coprite di acqua, lasciando la parte superiore all’aria. Dopo pochi giorni vedrete spuntare dei rametti verdi e dopo 10 giorni potrete utilizzarli.
Quando sarete pronti, versate il succo di limone nel latte di soia a temperatura ambiente e lasciate riposare per circa 30 minuti.
Dopo aver pazientato e sperimentato, prendete i germogli e tritateli assieme all’aglio, i semi di girasole e l’olio extravergine. Riducete in crema con un mixer e alla fine unite il latte di soia col limone. Tritate ancora un po’, aggiustate di sale e pepe, quindi fate insaporite in frigo fino al momento dell’utilizzo.
Potete usare la crema come originale aperitivo su pane integrale tostato, decorando con qualche ciuffetto di carota intero. Oppure per condire una pasta od un risotto.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close