Puntate

2/2/19 – Faro sui mattatoi; scimmie clonate già malate; la caccia chiude col morto

Puntata numero 470 di sabato 2 febbraio 2019:

  • un centinaio di attivisti fanno irruzione in un mattatoio a Torino: vogliono attirare l’attenzione su istituzioni di cui preferiamo di solito ignorare l’esistenza: è un atto di fiducia verso il futuro e la possibilità di cambiare rotta;

 

  • in Cina sono state clonate in laboratorio alcune scimmie, nate già sofferenti di insonnia e altri disturbi di alterazione del ciclo circadiano: si potranno così studiare queste malattie, che colpiscono anche le persone umane. Il commento del professor Luigi Lombardi Vallauri;

 

  • prosegue l’offensiva degli amministratori locali contro lupi e orsi: i presidenti delle regioni del nord chiedono al governo di poter uccidere lupi e orsi “pericolosi” per proteggere – dicono – le produzioni e le popolazioni;

 

  • una buona notizia dal Parco nazionale di Abruzzo: sono nati undici cuccioli di orso marsicano; la comunità degli orsi, tuttavia, resta in pericolo;

 

  • chiude la stagione venatoria e anche negli ultimi giorni di apertura c’è un fatto di sangue fra cacciatori: un uomo di 57 anni in provincia di Foggia è stato ucciso da un compagno di caccia, che intendeva sparare a un cinghiale in fuga.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

PD = Proteine Disumane

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close