Puntate

10/2/18 – Porhetta

Dopo tanti anni vissuti senza cibarmi di animali, uno pensa di aver fatto il callo a tutto. Nella mia carriera in cucina purtroppo ne ho viste tante, ma c’è una cosa che proprio non riesco a tollerare. Quando entri al supermercato, o passando nei banchi delle fiere e mercati, vedi il cadavere arrostito di un povero maiale, ridicolizzato con quella mela in bocca. Oltre a non capire come non si possa provare empatia davanti a quel corpo, la mela in bocca la trovo proprio la ciliegina sulla torta della mancanza di rispetto verso la vita altrui. Quindi cari amici suini, questa ricetta la dedico a voi, a partire dal nome.

La Porhetta

Ingredienti per 4 persone:

200 gr di farina di glutine

100 gr di farina di ceci

300 ml di brodo di barbe rosse

Olio extravergine

3 spicchi di aglio

Rosmarino, salvia, finocchio selvatico, semi di finocchio

1 cucchiaino di curcuma in polvere

——————————————————————–

Sale e pepe nero

Mescolate il glutine con la farina di ceci, quindi impastate assieme al brodo di barbe rosse, l’olio e un po’ di sale. Impastate bene e lasciate riposare.

Sbucciate l’aglio e tritate finemente assieme al rosmarino, la salvia, il finocchio selvatico e i semi di finocchio. Aggiungete sale e abbondante pepe nero.

Spennellate un foglio di carta forno con olio evo e cospargete una parte del trito di aromi, quindi stendete su tutta la superficie, l’impasto di glutine e farina di ceci. Distribuite il rimanente trito di aromi, quindi arrotolate e legate con spago da cucina.

Diluite la curcuma con un pizzico di pepe nero in un cucchiaio di olio evo, quindi spennellate tutta la superficie. Fate cuocere in forno statico a 180° per 45 minuti, in una teglia con poco olio. Togliete dal forno, slegate e lasciate raffreddare, quindi tagliate a fette e servite.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri