Il pasto gentile

1/12/18 – Farinata con le leghe

Per questa puntata il “gancio” per la ricetta sono i cetacei. Due sono le cose che mi vengono in mente “Moby Dick” e “Pinocchio” e da buon toscano vince la seconda. La ricetta di oggi viene proprio dalla terra di Carlo Collodi, nella zona di Pescia, nel pistoiese. La farinata con le leghe ha proprio il sapore dell’atmosfera che si respira nelle pagine del libro, la vedrei bene sul banco di lavoro di Geppetto, accanto alle tre pere di cui Pinocchio finisce per mangiare anche le bucce.

Farinata con le leghe

Ingredienti per  4 persone

100 gr di fagioli borlotti secchi

300 gr di cavolo nero

300 gr di farina di mais

1 carota

1 cipolla

1 costola di sedano

Salvia e alloro

olio extra vergine di oliva

sale e pepe nero

————–

Fate cuocere i fagioli borlotti, che avrete tenuto in ammollo per almeno una notte, in una pentola con abbondante acqua, qualche foglia di salvia e alloro e metà cipolla tagliata a pezzetti. Fate cuocere a fuoco lento salando a fine cottura.

Nel frattempo sfogliate il cavolo nero, privandolo della costa, lavate e tagliate a strisce (queste, chiamate leghe, sono quelle che danno il nome al piatto).

A parte tritate la carota, il sedano e la restante cipolla, fate scottare con poca acqua e quando questa sarà evaporata fate soffriggere con due cucchiai di olio extravergine per qualche minuto. A questo punto unite le foglie di cavolo e dopo qualche minuto anche i borlotti scolati (conservando l’acqua di cottura). Aggiustate di sale e pepe, coprite col coperchio e fate stufare a fuoco lento per una decina di minuti. Aggiungete il brodo dei fagioli e fate cuocere ancora 30 minuti a fuoco lento. Infine versate a pioggia la farina di mais, mescolando con un mestolo di legno e far cuocere sempre a fuoco lento ancora 30/40 minuti, mescolando affinché la farina di mais non attacchi sul fondo.

Servite calda con un bel giro di olio extravergine e una macinata di pepe nero e per dirla alla Hannibal Lecter “un bel bicchiere di Chianti!”

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close