Animal House

30/6/13 – Un caso emblematico: il canile-rifugio di Lanuvio

Il canile di Lanuvio, nei Castelli romani, è un caso emblematico della condizione dei cani randagi e abbandonati in molte parti d’Italia. Il canile è gestito dal Gruppo animalista Castelli romani, un’associazione che da anni sta provvedendo, con le proprie risorse e i propri volontari, a ciò che gli enti locali non fanno.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I volontari del rifugio gestiscono un canile dove trovano riparo cani abbandonati, sottratti alla vita di strada: un lavoro enorme, condotto sempre sul filo della sopravvivenza. Qualche ente locale garantisce dei finanziamenti, in modo da rimediare – in qualche modo – alla carenza di strutture pubbliche, ma quando succede – com’è il caso attuale – che un Comune (Lanuvio) riduca drasticamente o annulli il suo contributo, ecco che la sopravvivenza stessa del rifugio è messa a repentaglio.

Nell’intervista messa in onda nella puntata numero 102, la signora Carla ha paventato l’ipotesi di consegnare le chiavi al sindaco, a fronte della mancanza di risorse sufficienti a garantire la vita dignisa di tutti gli ospiti del rifugio. Il canile ha bisogno dell’aiuto di tutti, con donazioni o tramite adozioni. Qui la pagina Facebook

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Lessico dell’Antropocene / rubrica di Francesco Panié

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

Archivi

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close