Puntate

17/1/13 – “Basta cani alla catena”: lo sciopero della fame di Davide Battistini

Basta con i cani legati alla catena! Davide Battistini è un cittadino ravennate – si definisce “progressista e di sinistra” – che ha deciso di impegnarsi con tutte le sue forze per ottenere una misura di civiltà, cioè il divieto di tenere i cani legati a una catena.

ImageIl primo gennaio ha iniziato uno sciopero della fame per ottenere dalla giunta regionale dell’Emilia-Romagna (qui la lettera che ha scritto al presidente Vasco Errani) una legge che introduca finalmente questo divieto, al momento disciplinato da ordinanze spesso contraddittorie. “In certe città ci sono limiti tempo, ad esempio otto ore al giorno, in altre no; la regola dei quattro metri di catena è spesso disattesa, senza che vi siano controlli e quindi sanzioni adeguate”.

Davide è determinato a condurre questa sua “battaglia di civiltà contro una norma medievale” fino in fondo e chiede il sostegno di tutti i cittadini. Per sostenerlo è possibile accedere al suo blog e firmare la petizione (possono farlo anche cittadini di altre regioni).

“Sono convinto che appena riusciremo a ottenere questo provvedimento nella mia regione – dice – anche altre regioni ci imiteranno“.

Restiamo animali ha sottoscritto la petizione e seguirà da vicino la campagna.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close