Il pasto gentile

12/2/21 – Salamella vegetale

Quando si parla di felini mi torna sempre in mente questo fatto singolare: se chiedi a qualcuno “L’hai mai assaggiato il salame di felino?”, quello, se non sa di cosa parli, di guarda sbalordito e ti dice “ma che sei grullo, icche l’è un salame di gatto?” Poi gli spieghi che no, il Felino in questione è con la F maiuscola, perché è il nome di una paese in provincia di Parma dove si produce questo famoso insaccato. “Ahhhh allora va bene!” dice lui.
Ma come, se a morire l’è un povero maiale ti va bene, se invece l’è un gatto tu inorridisci…bah che mondo strano. L’è come se qualcuno venisse da te e ti dicesse “Oh mi dispiace l’è morto i tu fratello!” e te tu rispondi “ma chi quello biondo?” “No quell’altro, quelo rosso.” “Ah vabbè allora…”
Fate come vi pare, io il salame lo fo con le lenticchie.

Salamella Vegetale
Ingredienti per una salamella

200 gr lenticchie rosse
2 spicchi d’aglio
40 gr di fecola di patate
40 gr di amido di mais
50 gr di pangrattato
100 gr di barbabietola rossa cotta
10 gr di cacao amaro in polvere
50 ml di vino bianco secco
30 gr di riso arborio lessato
1 cucchiaino generoso di pepe nero in grani
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 cucchiaino di paprika affumicata
Olio extravergine di oliva
Sale grosso

Sciacquate le lenticchie rosse e lasciatele in ammollo in abbondante acqua per un’ora. Nel frattempo, in un mortaio, schiacciate il sale grosso, 2 terzi del pepe in grani e l’aglio. Una volta ben pestati lasciateli macerare nel vino bianco.


Trascorso il tempo necessario, scolate le lenticchie e mettetele in un mixer da crude assieme al pesto di aglio, pepe, sale e vino. Aggiungete le barbabietole rosse e la paprika affumicata. Frullate il tutto fino ad ottenere un impasto liscio e cremoso. Versate l’impasto in una boule e unite il cacao amaro, la fecola di patate, l’amido di mais e il pangrattato.


Mescolate bene il tutto con una spatola, infine aggiungete il riso cotto e il concentrato di pomodoro, quindi lasciate riposare e insaporite per 15 minuti. Versate il composto in un foglio di alluminio spennellato di olio e arrotolateli dando una forma cilindrica stretta e lunga. Chiudete piegando le estremità facendo attenzione poiché l’impasto da crudo risulterà abbastanza morbido. Sistemate il salame in una teglia e fate cuocere in forno a 160° per circa 40 minuti. Quindi togliete dal forno e lasciate raffreddare. Fate riposare almeno mezza giornata prima di consumarlo.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close