Approfondimenti

1 gennaio 2017 – Arturo, l’ultimo ospite di Cavriglia, compie 20 anni / VIDEO

Cavriglia (Arezzo), 1 gennaio 2017

Il bisonte Arturo è l’ultimo ospite del Parco di Cavriglia, un’anomala struttura – uno zoo non-zoo – nel quale sono stati detenuti decine e decine di animali, in buona parte esotici. Bruno, l’orso scomparso di morte naturale recentemente, è stato il simbolo del progetto di smantellamento della struttura, con il trasferimento degli animali in rifugi per animali e altri luoghi in grado di ospitarli.

Dopo le capre, le oche, il maiale, gli uccelli, i numerosi macachi, a Cavriglia resta solo Arturo, un enorme bisonte nato nel Parco il primo gennaio 1997, e che dunque oggi compie vent’anni.

Arturo vive tristemente solo in un recinto nel bosco e sarà presto trasferito. Il Comune sembra orientato ad optare per lo zoo di Ravenna, dove già vivono altri bisonti, scartando le alternative suggerite dalle associazioni che vorrebbero collocare Arturo in un rifugio per animali.

Nell’attesa, buon compleanno Arturo.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close