Il pasto gentile

12/11/16 – Pappa addormentata nel bosco


Si può rivisitare un classico vegan della cucina povera? E che domande sono, certo che si può, anzi, si deve! Per gli amanti della disobbedienza gastronomica la:

Pappa addormentata nel bosco

Ingredienti x 4 persone:

300 gr di pane integrale raffermo

Un cucchiaio di funghi porcini essiccati

250 gr. di pomodori maturi o passata di pomodoro

150 gr. di funghi freschi (finferli, gallinacci, porcini, champignon, prataioli, ecc)

½ bicchiere di vino bianco

1 costa di sedano

2 cipolle bianche

pappa addormentata nel bosco1 spicchio di aglio

Nipitella fresca

Un mazzetto di prezzemolo

1 cucchiaio di farina

2 cucchiai di olio evo

Sale e Pepe

——————

Per prima cosa, fate reidratare i porcini essiccati in mezzo litro di acqua calda.

A parte sbucciate e affettate una cipolla e fatela scottare in un tegame piuttosto capiente, con mezzo bicchiere di acqua. Quando questa sarà evaporata, aggiungete un cucchiaio di olio evo e fate rosolare per 5 minuti.

Fate un trito con aglio, prezzemolo e nipitella e unitene la metà alla cipolla.

Aggiungete i pomodori passati, due bicchieri di acqua e lasciate ritirare a fuoco lento, aggiustando di sale e pepe.

Nel frattempo tritate l’altra cipolla assieme al sedano. Fate scottare anche questo in un tegame, con mezzo bicchiere di acqua e quando sarà evaporata, aggiungete un cucchiaio di olio evo e fate rosolare per 5 minuti aggiungendo il rimanente trito di prezzemolo, aglio e nipitella.

Aggiungete i funghi freschi, che avrete pulito e tagliato a pezzetti piccoli. Fate ritirare nella loro acqua, quindi bagnate col vino bianco. Lasciate evaporare bene.

Scolate i funghi secchi conservando l’acqua che filtrerete con un panno, per togliere eventuali residui di terra.

Tritate i funghi al coltello e uniteli agli altri.

Aggiustate di sale e pepe e aggiungete la farina. Fate tostare per un minuto, quindi versate l’acqua dei funghi, facendo cuocere a fuoco lento, fino ad ottenere una bella crema. Se fosse necessario, allungate con brodo vegetale o latte di soia.

Tagliate il pane integrale a fette e unitelo alla salsa di pomodoro. Coprite con del brodo vegetale e fate cuocere a fuoco lento, lavorando con una frusta, fino a quando la pappa avrà assunto una bella consistenza cremosa.

Servite la pappa con un generoso cucchiaio di salsa ai funghi, guarnendo con delle foglioline di nipitella o del prezzemolo tritato ed un giro di olio evo a crudo.

by Gabriele Palloni

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close