Puntate, Tigri di carta

30/4/15 – Rassegna stampa: il detenuto e il cagnolino; i figli di Daniza; animali troppo umani nei documentari

PODCAST

La puntata numero 267 di giovedì 30 aprile 2015 è dedicata alla rassegna stampa altranimalista Tigri di carta, a cura di Francesca de Matteis. In scaletta:

danizapresa– “Un detenuto a colloquio con il proprio cagnolino”: la difficoltà di un detenuto nell’ottenere un incontro con il suo beagle. Riesce nell’impresa ma gli viene concesso solo qualche minuto e il cane deve tenere la museruola. (La Nuova Venezia del 26 aprile, a pag. 18);
Forse i cuccioli di Daniza sono vivi, a rivelarlo un filmato registrato da un dispositivo automatico posizionato dal Servizio Foreste e Fauna della Provincia che documenta la presenza solitaria di un giovane orso, di circa un anno. Inoltre, un uomo ha avvistato un altro giovane orso, da solo, che potrebbe far ipotizzare la presenza anche del secondo esemplare (ll Trentino del 25 aprile, pag. 24);
 – “Gli animali troppo umani dei documentari”:  i documentari ha​nno  aperto una nuova frontiera dell’antropomorfizzazione: nomi normali, aspirazioni umane, rocamboleschi viaggi raccontati da una voce narrante
​ usando  lo stratagemma del “gli animali sono come noi”​ ​ (il Post.it, il 25 aprile, traduzione di un articolo pubblicato su Slate.com).
)

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close