Approfondimenti

6/4/14 -Cresce il vegan a Fa’ la cosa giusta

Ricordo ancora i primi anni (o forse era proprio il primo) in cui la Fa’ la cosa giusta, la fiera nazionale del consumo critico  e degli stili dii vita sostenibili, faceva il suo esordio a Milano. Ospitata in un capannone, nel cuore dei Navigli  a Porta Genova, con pochi stand e selezionati che si potevano visitare nello spazio di una mezza giornata.
Unknown-1Ora, a distanza di undici anni ha tutta un’altra portata ma, pur guadagnando in spazio, numero
di visitatori e di espositori, ha forse perso un po’ di quella genuinità che caratterizza tutto ciò che ha appena visto la luce. Ecco, infatti, che accanto al turismo eco-sostenibile, alle organizzazioni no-profit, al commercio equo e solidale, fanno capolino anche realtà  un po’ forzate per questo contesto come i massaggi shiatzu o il tamburo armonico. Verrebbe da dire: di tutto un po’. C’è però un altro fatto che incoraggia in questa direzione. Di anno in  anno, accanto agli immancabili prosciutti e salami che, con la scusa del biologico, sono sempre onnipresenti si fanno strada non solo associazioni come Oipa o AVI  ma anche prodotti esclusivamente vegani come le calzature cammina leggero o la gastronomia
naturale di mensa sana.
Quest’anno, poi, la scoperta degli stand è stata due volte più piacevole. In primis perchè ho potuto farla in compagnia di due amici, Camilla Lattanzi e Lorenzo Guadagnucci (che proprio un anno fa
avevo conosciuto in occasione della loro visita a fa la cosa giusta). Poi, perchè ogni angolino, anche il più inaspettato, ci ha riservato qualche gradita sorpresa. ad esempio, che esiste la seta vegetale, una riscoperta di un materiale in voga negli anni Trenta e con la quale per ora si  fanno collant ma in futuro, chissà…
E poi che ci sono persone come Luciente che riescono ad autoprodurre i formaggi (pardon, i non formaggi) vegan e che possono  perfino farne quasi una professione. O, ancora, che un  panificio del sud tirol propone Krapfen vegani, che esistono gelati al gusto di kiwi, spinaci e zenzero e, non ci crederete, ma sono meravigliosi! Che lo storico  ideatore di Muscolo di Grano adesso  ha inventato pure un latte vegetale a base di mandorla e farro o pinoli e riso che ci si può preparare – con un alto rendimento – a casa.
Insomma alla fin della fiera (è proprio il caso di  dirlo)… di assaggi o proposte vegane qua e là ne abbiamo scovati (e gustati!) parecchi..e ve le raccontiamo con le diverse voci che abbiamo raccolto nel nostro girovagare tra uno stand e l’altro.
Paola Maugeri

Paola Maugeri

A Fa’ la cosa giusta quest’anno c’era anche Paola Maugeri, giornalista musicale, vj di Mtv e attualmente conduttrice di Virgin Radio, e che ha presentato il suo nuovo libro. Dopo la Mia vita a Impatto zero, con il quale era stata presente anche due anni fa alla stessa fiera, ora è stata la volta di “Las Vegans, ricette vegane, sane, golose e rock” edito da Mondadori, 256 pagine al costo di 18 euro.
“Dedico questo libro – dice Paola, vegana da quindici anni e che ha creato anche il blog Rock me vegan –  alla sensibilità dei tacchini, il cui colore della pelle cambia a seconda dell’umore, all’istinto materno delle scrofe che lasciano entrare nella  porcilaia solo le compagnie che hanno già partorito, alla gentilezza e alla forza delle mucche, alla cura con cui i conigli scelgono le loro partner…”
E aggiunge: “Ho deciso che non avrei più mangiato carne all’età  di dodici anni e sono convinta che questa scelta abbia  migliorato da tutti i punti di vista la mia qualità di vita”.
E fra una crema di broccoli con crosta di sfoglia e sesamo e un tofu strapazzato allo zafferano e porcini vi ritroverete  anche voi a fare la vostra buonissima rivoluzione in cucina.
Roberta Marino, corrispondente da Milano per Restiamo Animali

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri