Comunicati

Volpi a Siena: ora cerchiamo una soluzione non cruenta

Volpi a Siena: ora cerchiamo una soluzione non cruenta
La Provincia di Siena, grazie alla mobilitazione di moltissime associazioni e persone, ha deciso di congelare per un mese la caccia alla volpe in tana che sarebbe dovuta partire il primo aprile 2013. E’ un primo, importante successo per tutti gli animalisti. Ma la lotta continua.
comunicato stampa
volpi_001L’appello che Restiamo Animali ha scritto e promosso – “Fermate la caccia alla volpe: è crudele e sbagliata” – ed è stato firmato da personaggi come Margherita Hack, Gianni Tamino, Susanna Tamaro, Goffredo Fofi, Red Canzian e molti altri ha contribuito a ottenere un primo importante risultato: la moratoria di un mese decisa oggi dalla provincia di Siena.

La mobilitazione non è stata inutile e siamo ora di fronte a un’apertura importante, all’avvio di un percorso che dovrebbe andare nella direzione indicata dalla nostra lettera:

1) una verifica della reale situazione sul campo, a partire dal cosiddetto “soprannumero”, tutt’altro che pacifico e quindi da dimostrare utilizzando metodi condivisi di valutazione;

2) la ricerca, nel caso che un intervento sia davvero necessario, di metodi non cruenti che tutelino a pieno la vita delle volpi.

All’assessore Anna Maria Betti proponiamo che al tavolo di confronto in via di costituzione sia presente uno dei tecnici che hanno partecipato alla stesura della lettera-appello.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close