Perle agli umani

21/4/13 – “Cani e soldati nella prima guerra mondiale”, di Roberto Todero

Durante la prima guerra mondiale ci fu anche una “leva canina”: i proprietari di cani furono invitati dalle autorità tedesche e austro-ungariche a portare i propri animali a una vera visita di leva, cui seguiva l’arruolamento. E’ una delle tante scoperte che si fanno leggendo il libro di Roberto Todero, “Cani e soldati nella prima guerra mondiale” (Gasperi editore), dedicato ai cani in servizio nell’esercito austro-ungarico.

scheda-cani-in-guerra_1I cani erano utilizzati per il trasporto di materiali, cibo e armi e nei fondamentali servizi di pronto soccorso sul campo, per i quali erano addestrati simulando battaglie, in modo che si abituassero agli scoppi e ai rumori, oltre che a riconoscere i soldati feriti e a dare l’allarme, portando sul posto infermieri e portantini. Erano usati anche come porta-messaggi: missioni molto pericolose ma preziosissime in un’epoca di comunicazioni molto difficili.

Il ruolo dei cani nell’esercito austro-ungarico era disciplinato da precise regole, anche sugli spazi e sul cibo assegnati. Il libro è ricco di fotografie che documentano un aspetto poco conosciuto della Grande Guerra. Todero non è riuscito a stimare il numero di cani arruolati dall’esercito dell’imperatore Francesco Giuseppe, ma c’è una cifra precisa per l’alleato tedesco, che aveva in servizio ben 30 mila cani: solo il 10% di loro fece ritorno a casa al termine della guerra.

 

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Lessico dell’Antropocene / rubrica di Francesco Panié

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

Archivi

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close