Puntate

3/7/14 – I macachi prigionieri a Modena / Il video della visita dell’on. Bernini

Il 19 giugno scorso il deputato del Movimento 5 stelle Paolo Berniniassieme ad Animal Amnesty, ha fatto visita ai macachi prigionieri in uno stabulario dell’Università di Modena per verificarne le condizioni. Il parlamentare si è comportato verso i macachi prigionieri come di solito si fa con i detenuti umani in carcere, esercitando il proprio potere di ispezione.

 
Una visita non certo positiva. “Gabbie piccole e praticamente prive di qualsiasi arricchimento che possa ricordare ai macachi il loro reale habitat, sporco, odore nauseante”, ha riportato il deputato. Una situazione riportata anche in un video, girato durante la visita, e reso pubblico da Animal Amnesty. 


La redazione di Restiamo animali è stata a Modena per unirsi alla manifestazione nazionale che ha chiesto la liberazione dei 15 macachi ancora prigionieri. Yuri, uno di loro, è stato liberato ed è oggi ospite del Rifugio di Monte Adone a Sasso Marconi (Bologna).
Qui la storia di Yuri. Qui le nostre foto della manifestazione.

 

QUI SOTTO IL PODCAST DELLA PUNTATA numero 192 di giovedì 3 luglio 2014

 

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close