Puntate, Tigri di carta

26/6/14 – Il processo Green Hill, le webcam sui selvatici, gli asili per cani

La puntata numero 190 di giovedì 26 giugno 2014

QUI SOTTO IL PODCAST

– La rassegna stampa Tigri di Carta: parliamo della prima udienza del processo contro i dirigenti di Green Hill; degli “asili” per cani che stanno nascendo; delle webcam che filmano la vita di animali selvatici; della scoperta che la carne fa male…

 

Ecco il testo diffuso dal Coordinamento Fermare Green Hill / Vitadacani Onlus

 

Lo scorso lunedì 23 giugno si è tenuta la prima udienza del processo contro Green Hill srl.

Sono imputati Bernard Gotti, consulente della Marshall Bioresources e
responsabile delle procedure interne dell’allevamento di Montichiari,
Ghislane Rondot, che gestiva di fatto Green Hill insieme a Gotti, Roberto
Bravi, direttore dell’allevamento, e Renzo Graziosi, il veterinario.

beaglegreenhill

Sono tutti imputati di maltrattamento, per il calore insopportabile
mantenuto nei capannoni, per il frastuono, provocato dai continui latrati,
in cui i cani sono stati costretti a vivere, per aver privato i cani della
luce naturale del sole, per aver fatto vivere gli animali in ambienti
privi di stimoli, e a volte in mezzo alle loro feci e al loro sangue; per
aver costretto le fattrici a continui parti, fino a consumarne la vita,
fino a ridurle allo stremo, per aver separato i cuccioli dalle loro mamme
troppo presto, sbattendoli in gabbie senza alcun gioco, in mezzo a
segatura che ne ha troppo spesso provocato la morte per soffocamento,
spesso privati di acqua e cibo.



Per aver utilizzato il tatuaggio invece del microchip, con il solo motivo
di abbattere i costi, senza tener conto della grave sofferenza inflitta.

Per aver causato la morte di 104 cani.

Quelli di cui la magistratura ha trovato traccia.

Quelli per i quali si è indagato.

Oltre a tutti gli altri, migliaia, morti là dentro o nei laboratori.



Vitadacani Onlus, che di queste atrocità è venuta a conoscenza già dal
2007, e già da allora ha denunciato, chiesto di intervenire, bussando ad
ogni porta, dai funzionari locali ai politici seduti sugli scranni del
Pirellone o della Regione Lombardia, su fino al Ministero, ha presentato
istanza di costituzione di parte civile.

Il Coordinamento Fermare Green Hill è al suo fianco, come sempre stato
negli anni della campagna per la chiusura di Green Hill.

Come è stato quando si è trattato di ritirare e sistemare nelle nuove case
i più di cinquecento cani usciti da quell’incubo nel luglio del 2012 ed a
noi affidati.

Per un vizio procedurale il dibattimento è stato sospeso.

Il processo inizierà il 29 ottobre.

Noi saremo lì.

A guardare negli occhi i responsabili di tanto orrore.

Coloro che tante volte abbiamo incontrato.

Che ogni volta, tronfi nella loro incrollabile sicurezza, hanno affermato
che mai saremmo riusciti a chiudere Green Hill.

Che mai avremmo vinto.

Saremo lì per tutti i cani deportati e torturati.

Per i cani dimenticati nel furgone a morire soffocati.

Per quelli uccisi perché difettosi.

Per quelli che non ce l’hanno fatta.

Per la liberazione animale.



Coordinamento Fermare Green Hill / Vitadacani Onlus

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close