Approfondimenti

Volpi a Prato, dopo il presidio riprende il dialogo

Il presidio di sabato scorso davanti alla Provincia di Prato ha permesso di riprendere il dialogo con l’assessore Antonio Napolitano, che a un certo punto si è presentato e ha parlato con chi stava manifestando. Un gesto apprezzabile, il suo. Qui la cronaca del Tirreno.

20130713_121207L’assessore ha detto che aspettava di ricevere dai gruppi animalisti una proposta alternativa al piano di fucilazione delle cento volpi e gli è stato quindi ricordato che una bozza di proposta – da studiare con esperti e tecnici della Provincia – è stata inviata alla Provincia e pubblicata sui media, senza che nulla avvenisse. Un’incomprensione? Una distrazione non innocente?

In ogni caso l’incontro è servito a riprendere il ragionamento: la determina che autorizza l’uccisione di cento volpi, in deroga allo stop estivo alla caccia, è ancora ferma negli uffici e ci sarà nei prossimi giorni un nuovo incontro fra l’assessore e le associazioni.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close