Puntate

Puntata del 6 maggio 2012

Con la decima puntata, la redazione di Restiamo Animali si allarga: oltre a Camilla Lattanzi, Beatrice Montini, Elisa Moretti, Giuseppe Coco, Lorenzo Guadagnucci, accogliamo con gioia altri due validi collaboratori: Alessandra Giannini e Massimo Chiari, anche loro animalisti, antispecisti e vegan.

La puntata è dedicata ai dodici attivisti animalisti arrestati a Montichiari per avere liberato alcuni cuccioli di cane, prigionieri nell’azienda Green Hill e destinati alla vivisezione. Li salutiamo con ammirazione, perché hanno violato la legge – coscienti di doverne pagare le conseguenze – per un fine nobile che condividiamo: la liberazione immediata di alcuni cuccioli, nell’intento di richiamare l’attenzione pubblica sulla vivisezione, una pratica violenta e ingiusta, che lo stesso mondo scientifico legittima in modo sempre più incerto e contraddittorio. I dodici attivisti sono per noi un simbolo di libertà e giustizia: hanno agito per tutelare i diritti fondamentali – alla vita e al rispetto della propria dignità – di individui che non hanno la possibilità di difendersi. Questo è il modo più concreto e più profondo per battersi per i diritti di tutti, animali umani e no.

Puntata speciale sul VeganFest di Seravezza. Purtroppo abbiamo visitato questa fiera in una giornata di diluvio, quindi non il momento migliore, ma comunque abbiamo notato che a parte poche eccezioni mancava un impegno animalista politico forte, c’era una tendenza commerciale molto evidente e anche edonistica. Insomma, una fiera “bella senz’ anima”. Abbiamo comunque apprezzato svariate cose, in particolare gli artisti con i loro dipinti di animali e lo stand di Sea Shepherd. Le foto della giornata si possono ammirare nella pagina degli approfondimenti.

Nel nostro reportage proponiamo tre diversi punti di vista sul mondo della cucina “cruelty free”: quello di un cuoco tradizionale (Chicco Coria) che da poco si è avvicinato alla cucina vegan, quello dei crudisti (con le attività di Cruditaly) e quello di un autentico guru della cucina vegan, ossia lo chef Simone Salvini (che nella foto è ritratto con Tom Regan, filosofo animalista autore tra gli altri di Gabbie Vuote che recensiremo nella prossima puntata), per lungo tempo impegnato al celebrato ristorante Joia di Milano.

A proposito di cibo, non può mancare la rubrica “Il pasto gentile” di Giuseppe Coco una versione cruelty free del tradizionale purè (ovviamente senza latte e burro).

Nella rubrica “Perle agli umani” abbiamo presentato il libro “I cani della peste”, scritto nel 1977 da Richard Adams, più famoso per il romanzo “La Collina dei Conigli”.

Nello spazio filosofico, la rubrica “Sostiene Vallauri”,  del professor Luigi Lombardi Vallauri tratta il tema del diverso trattamento che viene riservato agli animali definiti “da compagnia” rispetto a tutti gli altri, una feroce discriminazione che viene conformisticamente accettata con indifferenza.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

PD = Proteine Disumane

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close