Varie

16/12/12 – Speciale Natale: regali dalle associazioni

201112080220341Sul sito di Agire Ora Edizioni si trovano regali di ogni tipo, dal mixer per cappuccino vegan alle calamite per frigo (per far sentire in colpa i carnivori incalliti ogni volta che lo aprono) alle magliette, al grembiule “vegan chef” per cuochi cruelty free. Ma non solo, anche libri e – perché no – panettoni e altre leccornie da gustare nei pranzi delle feste.

Se non volete contribuire a rendere ancor più piena di cianfrusaglie la casa dei vostri amici, potete buttarvi sulle adozioni a distanza. Lo propone l’Ippoasi, la fattoria della pace di Marina di Pisa, in cui vivono animali da reddito di specie diverse. Con una donazione di 10 euro al mese si può sostenere una gallina, con una quota mensile più alta si può aiutare un cavallo, una mucca, un maiale, una pecora, o un altro animale ospite del rifugio. A chi riceve il regalo sarà mandata una pergamena. Tutte le info sul sito www.ippoasi.org



Anche la Lav propone un’adozione a distanza per i cani salvati dai combattimento. Si può scegliere tra due formule: l’adozione una tantum con un contributo  minimo di 30 euro. 
Amico di un anno, con un contributo minimo di 186 euro. Il destinatario di questo speciale dono sarà al suo fianco per un anno e riceverà il certificato in un unico contributo d’adozione personalizzato, nella versione natalizia. Ogni tre mesi verrà aggiornato sui progressi nel recupero psico-comportamentale dell’animale. 
Penna Bianca, Yoghi, Mirtillo, Sam possono essere adottati a distanza anche dal sito lav.it



Sul sito dell’Oipa si possono acquistare magliette, felpe, borse di tela, cappellini e altri capi di abbigliamento.

Capi di abbigliamento ma anche giochi da tavola e modellini di nave: è quello che propone lo shop europeo di Sea Shepherd. Da non perdere la borraccia col logo dell’associazione, per evitare le odiose bottigliette di plastica, oltre a salvare gli animali.

Anche la Lida proprone gadget animalisti per natale. La Lida di Firenze aspetta tutti al mercatino Sabato 22 Dicembre dalle 10.00 alle 19.30, in piazza Santa Maria Novella a Firenze.
 Saranno in vendita anche i calendari LIDA Firenze per il 2013.

L’Italian Horse Protection, oltre alle adozioni a distanza e ai contributi possibili per i suoi molti progetti, presenta il primo calendario prodotto dall’associazione, con immagini che ritraggono alcuni dei cavalli ospiti del centro di recupero. Il calendario, che costa 8 euro, si può ordinare scrivendo a ihp@horseprotection.it oppure si può acquistare direttamente sul sito:
http://www.horseprotection.it/ihpshop.asp
Qui si trovano anche altre idee regalo, dai cesti natalizi (tra i 15 e i 30 euro) alle borse di tela, oltre a magliette, felpe, cappellini, tutto firmato IHP.

Propone un calendario anche l’Associazione “AdottamiPerSempre” per il progetto “Che Razza di Cane” che vuole aiutare tutti quei cani “difettosi”,  nati e cresciuti in allevamento, finiti in strada o peggio ancora buttati in qualche canile quando ormai come giocattoli rotti vengono buttati via. 
Quest’anno poi il progetto si arricchisce anche di una sezione dedicata ai gatti. Il Calendario è da parete è realizzato in formato A3 orizzontale (30×25), i mesi correlati di spazi per le note per i piccoli appunti e si può avere con un’offerta base di 10 euro. Informazioni: adottamixsempre@yahoo.it e sul sito www.adottamipersempre.it



Il calendario 2013 dell’associazione Unione amici del cane e del gatto dedicato agli amici a quattro zampe è disponibile al canile del Termine così come nella sede dell’associazione e in numerosi mercatini stagionali. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.unioneamicidelcaneedelgatto.it
Al canile del Termine, comunque, sono sempre bene accetti aiuti consistenti di scatolette e croccantini di buona qualità

Infine un regalo che arriva da lontano: cartoline, calendario e altri regali tra cui un delizioso peluche portachiavi a forma di orso si possono acquistare sul sito https://www.animalsasia.org/shop per aiutare gli orsi della Luna del lontano oriente, sfruttati nelle orribili fattorie della bile. Per quanto riguarda i maltrattamenti verso gli animali purtroppo, tutto il mondo è paese.

Discussion

No comments yet.

Rispondi

Che razza di bastardo / rubrica di Massimo Raviola

Parlando di animalità / rubrica di Francesco De Giorgio

Speriamo che sia vegan / Letture per bambini

Il Cineanimale secondo Emilio Maggio

C’era una volta il bel paesaggio toscano

L’appello “Toscana rossa… di sangue”

#salvaiselvatici Flash mob a Firenze 17/1/2016

L’ebook “Il vero volto della caccia”

Perché la caccia è fuori dalla storia

L’enciclica Laudato si’ secondo Luigi Lombardi Vallauri

Così parlò la locusta / Rubrica di Entomosofia a cura di Roberto Marchesini

Democrazia del cibo

VIAGGIO IN INDIA / di Luigi Lombardi Vallauri

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close